Scuola Primaria:
concorso Ordinario per docenti senza due anni di servizio

Il Ministro Bussetti e la Scuola dell'Infanzia

Venerdì 9 novembre 2018 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Bando relativo al Concorso Straordinario per Docenti di Scuola el'Infanzia e Primaria che abbiano maturato almeno 2 anni di servizio.

Le Domande di partecipazione a questo concorso potevano essere presentate da Lunedì 12 novembre 2018 a Mercoledì 12 dicembre 2018.

Alla chiusura del bando, sono state presentate 42.708 domande.

Seguirà subito dopo il Concorso Ordinario per chi, in possesso dei titoli di accesso, non ha maturato almeno 2 anni di servizio o non ne ha maturato affatto..

 

Come fate a sapere che uscirà e che è imminente?

Il MIUR ha in più occasioni annunciato l'intnzione di far seguire al concorso straordinario, il cui bando è stato pubblicato il 9 novembre 2018, un concorso Ordinario, accessibile anche a chi non ha maturato i due anni di servizio richiesti per partecipare al concorso straordinario.

Venerdì 9 novembre 2018, il Ministro Bussetti, in un post Facebook, nell'annunciare l'avvenuta pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del bando relativo al Concorso Straordinario Riservato ha dichiarato: "Abbiamo anche inviato al Ministero dell'Economia e delle Finanze la richiesta per far partire un concorso ordinario, sempre per la #scuola dell’infanzia e primaria, da oltre 10.000 posti fra quelli comuni e di sostegno. Vogliamo dare rapidamente risposte ai docenti che attendono di poter entrare in ruolo e alle esigenze degli istituti e delle comunità scolastiche."

Cosa vuol dire che questo concorso è ordinario?

Il Concorso è stato approntato dal nuovo governo per sanare la situazione creatasi per la sentenza del Consiglio di Stato che Che è un Concorso normale, per Titoli ed Esami, non riservato o straordinario, per cui ad esso potranno partecipare tutti coloro che hanno il titolo di studio richiesto, che dovranno sostenere e superare una o più prove scritte ed una prova orale. Il superamento della prima prova scritta è condizione necessaria ad accedere alla successiva prova. Nel concorso Straordinario Riservato bandito il 9 dicembre è invece previsto un iter agevolato, consistente in un sola prov orale senza sbarramento, ovvero senza bocciature.

Quali sono i requisiti per partecipare?

Per partecipare è richiesto il Diploma Magistrale conseguito entro l'a.s. 2001/2002 o la Laurea in Scienze della Formazione Primaria,

Da quando e fino a quanto si può presentare Istanza di Partecipazione a questo concorso?

Per conoscere la data a partire dalla quale sarà possibile presentare le domande è necessario attendere la pubblicazione del relativo bando. Sulla base di varie considerazioni è ipotizzabile la sua pubblicazione entro il mese di febbraio 2019.

Quando e dove saranno svolte le prove concorsuali?

Successivamente alla chiusura della fase di resentazione delle istanze, sarà pubblicato l'elenco delle sedi in cui si effettueranno le prove, che inizieranno di regola, un paio di mesi dopo, per le tempistiche necessarie alla costituzione ed insediamento delle commissioni esaminatrici..

Perché per posizionarsi bene in graduatoria, oltre a suerare le prove è necessario farlo bene e disporre di un buon punteggio, già al momento di presentazione delle domande?

Perché i titoli di servizio e/o culturali possono a volte valere moltisssimo anche in rapporto ad eventuali titoli di servizio, per cui le Certificazioni Linguistiche riconosciute e i Master e Corsi di Perfezionamento, possono contribuire notevolmente ad aumentare il punteggo finale, ai fini dell'inserimento in ruolo. Si sottolinea, come ci potrà essere una notevole differenza, in termini di tempo, per l'entrata in ruolo, fra chi avrà ottenuto un buon punteggio e chi no.

Come e quando è necessario agire per massimizzare il punteggio?

I titoli devono essere conseguiti entro la data di presentazione delle domande e dovranno essere autocertificati.

Considerato il pochissimo tempo a disposizione prima della chiusura del bando, prevista solitamente entro 30 giorni dalla data di inizio dell'accettazione delle domande, chi non li avesse coneguiti prima, può acquisire una certificazione linguistica, sostenendo gli esami il prima possibile, ma comunque entro e non oltre il mese di marzo 2019, in modo da ottenere l'esito entro la data di scadenza del bando. Sulla base delle tabelle contenute nell'allegato B al decreto pubblicato il 26 ottobre 2018, le certificazioni linguistiche riconosciute vengono valutate fino a 3 punti, che non sono affatto pochi, visto e considerato che sempre in base a tli tabelle, ad una laurea specialistica vengono attribuiti solo 2,5 punti e ad una triennale 1,5 punti. Una certificazione linguistica riconosciuta di livello C1 vale 2 punti e una di livello C2 addirittura 3.

I master richiedono solitamente almeno 180 giorni dalla data di iscrizione, per maturare il diritto a sostenere l'esame finale, per cui potrebbe essere già terdi per iscriversi ai fini del concorso, anche se alla mal parata, il punteggio acquisito con un Master varrà anche per il prossimo aggiornamento delle Graduatorie d'Istituto, prevista per il 2020.

Una volta presentata la domanda, non sarà più possibile inserire nuovi titoli, che pertanto devono essere conseguiti prima della scadenza dei bandi.

Come va curata la preparazione delle prove concorsuaii per ottenere il massimo punteggio anche da queste?

Sarà necessario prepararsi per tempo, curando ogni aspetto, perché il concorso sarà molto selettivo.

Già il precedente concorso Ordinario 2016, vide fra i candidati di Scuola dell'Infanzia e Primaria, il maggior numero di bocciati già alla prova scritta. In alcune regioni, il 95% dei candidati, furono boccati allo scritto.

Gli ammessi all'orale finale hanno comunque dovuto sostenre al meglio la prova orale, curano ogni aspetto.

Per ottenre un buon punteggio nella prova orale è indispensabile:

1) saper dimostrare buone capacità progettuali, e conoscenze relative alla macro e micro progettazione:

2) saper dimostrare dimestichezza e abulità nell'utilizzo delle TIC (Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione), anche in relazione a diversi stili di apprendimento;

3) saper dialogare con correttezza grammaticale, sintattica e lessicale, in INGLESE ad un livello minimo B2 del QCER;

4) conoscere adeguatamente la LEGISLAZIONE SCOLASTICA, le principali norme giuridiche in relazione alla Scuola e allo status giuridico dei docenti;

CLICCA QUI PER SCARICARE il MODULO di Iscrizione a CORSI e WEBINAR in formato PDF
  Clicca qui per visualizzare informazioni, date e costi de "Il mio Concorso Docenti" corso di preparaione ai Concorsi Docenti,versione in presenza
Clicca qui per visualizzare informazioni, date e costi de "Il mio Concorso Docenti" corso di preparaione ai Concorsi Docenti, in presenza o in versione webinar
Clicca qui per informazioni sul Webinar di Legislazione Scolastica
Clicca qui per informazioni sul Webinar Sulle Competenze Informatiche (TIC) per la prova oarale
Clicca qui per informazioni sui Webinar per il Consolidamento e perfezionamento delle Comptenze in Lingue straniere per la prova orale (disponibile Inglese, Francese, Spagnolo e Tedesco)
Clucca qui per informazioni sui corsi di inglese in presenza;
Clucca qui per informazioni sui corsi di inglese blended (webinar+ workshop in presenza)
Clicca qui per informazioni su Master per l'acquisizione dei 24 CFU in discipline antropo.psico-pedagogiche

Rassegna Stampa

Siti amici

Seguici su