Perché è obbligatorio conoscere una lingua straniera per la prova orale dei concorsi 2018 e peché conviene conseguire anche la certificazione?

Sono note le tabelle punti per il primo dei tre concorsi per i docenti della scuola secondaria che in relazione ai titoli culturali valutabili, non è ancora noto se saranno identiche anche per gli altri due. In molti articoli di varie testate on line e della stampa si enfatizza l'obbligatorietà della conoscenza della lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue.

Facciamo chiarezza sulle informazioni in circolazione:
Già da tempo le Certificazioni Linguistiche riconosciute dal MIUR ai sensi del DM 7 Marzo 2012, prot. 3889, sono valutate in termini di punteggi in tutti i bandi MIUR. Nelle graduatorie d'Istituto per le supplenze di II e III fascia, vengono da anni attribuiti punteggi ai livelli a partire dal B2 (Intermedio superiore), fino al massimo di 6 punti in seconda fascia per chi ha un livello C2 (Padronanza). Nel concorso docenti 2016, si attribuivano 2 punti per il livello C1 e 3 punti per il livello C2 ed uno dei quesiti della prova scritta consisteva in una comprensione di un brano in tematiche pedagogiche-didattiche accessibile solo a chi aveva un livello di conoscenza della lingua straniera, almeno di livello B2 con utilizzo di terminologia settoriale.

Per i concorsi in uscita nel 2018, in particolare per l'ordinario, l'art. 6 comma 4 del D.lgs 13 aprile 2017, n. 59, prevede che "La prova orale consiste in un colloquio che ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato in tutte le discipline facenti parte della classe di concorso ... <omissis>, di verificare la conoscenza di una lingua straniera europea almeno al livello B2 del quadro comune europeo, nonche' il possesso di abilita' informatiche di base (fra l'altro le prove scritte saranno Computer Based e bisognerà avere dimestichezza con l'uso del PC anche n quella fase). La prova orale comprende anche quella pratica".

Alla base di queste prescrizioni, c'è innanzitutto il D.lgs 387/98, la cosiddetta Legge Bassanini che, all'art. 13 comma 1 prevede che "A decorrere dal 1 gennaio 2000 i bandi di concorso per l'accesso alle pubbliche amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 2, prevedono l'accertamento della conoscenza dell'uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche piu' diffuse e di almeno una lingua straniera". La necessità della verifica delle competenze Linguistiche e Informatiche è stata nuovamente ribadita quest'anno nel nuovo Testo Unico del Pubblico Impiego(D.Lgs. 65/2017) che prevede “l’accertamento della conoscenza della lingua inglese e di altre lingue, quale requisito di partecipazione al concorso o titolo di merito valutabile dalle commissioni giudicatrici, secondo modalità definite dal bando anche in relazione ai posti da coprire”. La Scuola è senz'altro uno dei comparti più importanti del Pubblico Impiego.

Per partecipare ai concorsi non è obbligatorio essere certificati, ma è obbligatorio avere un conoscenza di una lingua straniera, in ottemperanza all'art. 6 comma 4 del D.lgs 13 aprile 2017, n. 59, prevede che "La prova orale consiste in un colloquio che ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato in tutte le discipline facenti parte della classe di concorso ... <omissis>, di verificare la conoscenza di una lingua straniera europea almeno al livello B2 del quadro comune europeo.

La tabella punti del Bando di Concorso per docenti abilitati, in circolazione dal novembre 2017 e confermata con il DM 995 del 15 dicembre 2017, pubblicato in GU nel febbrario 2018bando, prevede una notevole premialità per i docenti in possesso di certificazioni di livello C1 (6 punti) e C2 (9 punti), per cui è evidente che:

Pertando:

1) chi partrciperà al concorso senza avere un livello di conoscenza minima B2 (intermedio superiore), avrà scarse possibilità di superare la prova orale dei concorsi per non abilitati, che a differenza del colloquio del riservato abilitati, prevede la bocciatura;

2) chi avrà conseguito una certificazione di Livello C1 o C2, entro e non oltre la data delle scadenze di presentazione delle domande, che saranno proviste dai singoli bandi, sarà fortemente avvantaggiato già al momento della presentazione delle domande in quanto disporranno di punteggi superiori a quelli acquisibili con Master e eventuali lauree aggiuntuve;

Per questo Mediastaff Istituto Kant ha predisposto corsi di Lingua Inglese, per tutti i livelli, in modalità presenza, normale o superintensiva, presso la sede centrale di La Spezia o oppure per chi risiede altrove, in modalità e-learning, con workshop finale di una sola giornata superintensiva in presenza, in tutte le principali località italiane.

CLICCA QUI PER SCARICARE il MODULO di Iscrizione a CORSI e WEBINAR in formato PDF
  Clicca qui per visualizzare informazioni, date e costi de "Il mio Concorso Docenti" corso di preparaione ai Concorsi Docenti,versione in presenza
Clicca qui per visualizzare informazioni, date e costi de "Il mio Concorso Docenti" corso di preparaione ai Concorsi Docenti, in presenza o in versione webinar
Clicca qui per informazioni sul Webinar di Legislazione Scolastica
Clicca qui per informazioni sul Webinar Sulle Competenze Informatiche (TIC) per la prova oarale
Clicca qui per informazioni sui Webinar per il Consolidamento e perfezionamento delle Comptenze in Lingue straniere per la prova orale (disponibile Inglese, Francese, Spagnolo e Tedesco)
Clucca qui per informazioni sui corsi di inglese in presenza;
Clucca qui per informazioni sui corsi di inglese blended (webinar+ workshop in presenza)
Clicca qui per informazioni su Master per l'acquisizione dei 24 CFU in discipline antropo.psico-pedagogiche

 

Rassegna Stampa

Siti amici

Seguici su