CONCORSI DOCENTI 2018: Ci saranno molte bocciature?
Scopri come massimizzare le TUE possibilità di successo

A parte il concorso riservato ai docenti abilitati, che non prevede bocciature, gli altri due (Riservato ai non abilitati con almeno 36 mesi di servizio e Ordinario per chi non ha maturato il servizio richiesto), prevedono prove scritte con sbarramento, ovvero per passare alla prova successiva, bisogna prima superare quella precedente.

La prove d'esame saranno 3 per l'Ordinario (due scritti e un'orale) e due per il Riservato ai non abilitati (uno scritto e un orale).

Le statistiche del precedente Concorso 2016 parlano chiaro: in quell’occasione 7 partecipanti su 10 non superarono la prova scritta. In alcune regioni, i boccati allo scritto furono 9 su 10.

.Scopri perché nel 2016 ci furono tanti bocciati e come ridurre i rischi

Come nei precedenti concrosi, le prove scritte saranno "Computer Based" e sarà necessario avere una buona capacità e soprattutto abitudine all'utilizzo del PC.

Anche se può apparire anacronistico, nel concorso docenti 2016, sono emerse in tutta la loro interezza le difficoltà dei candidati nel gestire i tempi e la concentrazione necessaria per affrontare adeguatamente i temi delle prove scritte, dovute soprattutto alla "disabitudine" all'uso del PC e le statistiche rilevano che oltre il 90% delle bocciature allo scritto, fu in un modo o nell'altro alla alla scarsa diestichezza nell'uso del PC. Ormai tutti usano la teconolgia, analizzando la modalità di utilizzo prealente degli ultimi tempi, appare ancora più evidente che un conto è saper navigare in internet o un social network, con uno smartphone o un tablet, atro è utilizzare un pc, in tempi ristretti per a maggior parte dei candidati.

Infine, una volta superati gli scritti in versione Computer Based, l'art. 6 comma 4 del D.lgs 13 aprile 2017, n. 59, prevede che "La prova orale consiste in un colloquio che ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato in tutte le discipline facenti parte della classe di concorso ... <omissis>, nonche' il possesso di abilita' informatiche di base, per cui le commissioni sottoporranno i candidati a domande specifiche, anche pratiche, per accertare le suddette Abilità informatiche di Base. La pratica sarà ovviamente accertata su PC e non su dispositivi mobili come smatphone o tabet.

Senza entrare nel merito delle competenze specifiche di ciascuna Classe di Concorso, abbiamo predisposto alcuni format ideali a ridurre i rischi di possibili boccature:

a) corso full immersion tutto in una sola giornata di 8 ore "Il mio concorso docenti", utilissimo per i 3 concorsi. In una giornata verrà fornito un quadro chiaro della composizione di tutte le prove per tutti i concorsi e saranno fornite indicazioni, sintetiche e soprattutto pratiche, da applicare per massimizzare il risultato, evitando errori di strategia e di comunicazione. Il pezzo forte della giornata saranno i "format" e le esercitazioni in aula di lezioni simulate. approfondisci >>>

b) Workshop di un giorno per consolidamento delle abilità informatiche di base con esercitazioni pratiche e sufferimenti per la prova scritta Computer Based. In sole 8 ore, con la ormai collaudatissima formula formula TUTTO IN UN GIORNO, sarà possibile completare e verificare le proprie competenze informatiche di base, sulla base di quanto potrà essere chiesto dalle commissioni esaminatrici. approfondisci >>>

c) Workshop di un giorno per acquisizione della terminologia e fraseologia in Lingua Inglese per il colloquio orale approfondisci >>>

d) Workshop di un giorno per acquisizione della terminologia e fraseologia in Lingua Francese per il colloquio orale approfondisci >>>

Rassegna Stampa

Siti amici

Seguici su